Skip to main content

Aziz è un immigrato arrivato nel nostro Paese tanti anni fa dal Nord Africa.

Dopo tanti anni di sacrifici è riuscito a far venire in Italia anche la sua famiglia, la moglie ed i figli, e ad acquistare una casa in un paesino della provincia bresciana, dove vivere tutti insieme.

Ovviamente, per poterla comprare, ha chiesto un mutuo alla Banca, la quale non ha avuto alcun problema a concederglielo: il lavoro era stabile e sicuro e, come garanzia, è stata messa una ipoteca sulla casa.

Tutto procede per il meglio, con i pagamenti delle rate regolari, fino a quel terribile giorno in cui, purtroppo, il nostro Aziz perde il lavoro…

Mai lo avrebbe detto: l’azienda per cui lavorava era solida, con tanti ordini, e ci lavorava ormai da molti anni.

Ma la crisi economica dovuta all’emergenza sanitaria del covid19 ha colpito duramente tutti i settori, compreso quello metalmeccanico in cui opera l’azienda di Aziz.

Ecco, quindi, l’inaspettato licenziamento e le difficoltà a pagare le rate del mutuo: salta un mese, poi un secondo, un terzo, e così via, fino alla lettera della banca, con quella terribile frase, scritta in incomprensibile “legalese”:

Decadenza dal beneficio del termine

Che cosa vuol dire?

È il diritto della Banca, che ha concesso il finanziamento/mutuo, di richiedere al debitore, senza attendere il normale pagamento rateale, la restituzione immediata del debito residuo in seguito a inadempienze contrattuali.

Proprio come accaduto al nostro: Se non paghi più le rate e accumuli un debito, la banca ti intima di pagare tutto il debito in un’unica soluzione.

Cosa fare, quindi?

Il rischio che la banca iniziasse la procedura esecutiva e mettesse all’asta la casa era molto alta!

Aziz si è rivolto al nostro studio, in cerca di una soluzione.

Poiché questo era l’unico suo debito, e non era troppo alto (35mila euro in totale) non c’era la necessità di utilizzare la procedura da sovraindebitamento prevista dalla legge 3 del 2012.

Abbiamo scelto, invece, un’altra strada, quella del SALDO E STRALCIO.

L’Avvocato Luca Sozzi, specializzato in questioni di questo ttipo, ha iniziato, così, le trattative con la banca, prima proponendo una somma molto bassa per poi, poco a poco, salire, fino a trovare un punto d’incontro con l’Istituto di credito.

Il risultato è stato quello di

  • fermare qualsiasi azione della banca, così da evitare le gravi conseguenze di una procedura esecutiva e della messa all’asta della casa
  • pagare MOLTO MENO rispetto al debito, circa il 70%
  • chiudere ogni pendenza rimasta con la Banca
  • ritrovare la tranquillità e serenità, senza più debiti

Se anche tu hai debiti e non sai come uscirne, sappi che ora, finalmente, una soluzione per questo problema esiste!

Il saldo e stralcio

I benefici per te:

– gestire i creditori

– evitare che ti aggrediscano, con aumento dei costi e creandoti ulteriori difficoltà

– pagare solo una parte di debito

– stralciare il debito rimanente

Se non riesci a pagare i tuoi debiti, contattami!

Diffida dei “consulenti” che vogliono venderti la “soluzione facile”, la bacchetta magica non esiste!

Lasciamelo ripetere: Non esiste nessuna bacchetta magica!

Quello che invece è reale e può aiutarti davvero ad eliminare i tuoi debiti sono gli strumenti previsti dalla legge.

Chi meglio di un avvocato può interpretare le leggi e usarle a favore del cliente?

Ma non basta un avvocato qualsiasi.

Devi affidati a un Avvocato esperto di questa materia.

Potrai beneficiare anche tu, come Aziz, del Saldo e Stralcio, che in pochi sanno applicare al meglio.

Leave a Reply